Cala Mariolu: una perla preziosa del Golfo di Orosei

I sassolini tondi e lisci, dai colori bianchi e rosa. Il profumo tipico della straordinaria macchia mediterranea. L’inconfondibile acqua cristallina, dalle tonalità azzurre, blu e verde smeraldo. Un vero e proprio gioiello della costa centro-orientale della Sardegna. A cosa ci riferiamo? All’irresistibile Cala Mariolu.

Nota anche come Is pùligi de nie, ossia le pulci di neve, questa meraviglia è una tra le spiagge più belle della Sardegna. Ma cosa la rende così speciale? A cosa deve il suo nome particolare? Come può essere raggiunta?

Partiamo subito alla scoperta di questo posto incantato. Sarà un viaggio indimenticabile.

Descrizione

Cala Mariolu

Come un dipinto mozzafiato, circondato da falesie alte circa 500 metri di altezza e altri straordinari elementi naturaliCala Mariolu si presenta come un vero e proprio tempio di tranquillità e pace. La sua acqua cristallina, capace di formare dei giochi di luce irresistibili, preannuncia il meraviglioso e basso fondale, pronto per essere esplorato con tutte le attrezzature del caso. Mentre sassolini bianchi e levigati si mescolano alla sabbia, creando così delle atmosfere senza pari. 

Questa meraviglia prende il nome da un detto ponzese, secondo il quale moriolo significa ladro. La leggenda, infatti, narra di un pescatore che, originario appunto dell’Isola di Ponza, era solito rifugiare il pesce pescato all’interno di una grotta nelle vicinanze della spiaggia. Peccato, però, che nei dintorni della costa gironzolava una foca monaca che, puntualmente, rubava tutto il pescato del povero pescatore. Ecco perché Mariolu

La cala, inoltre, è impreziosita dall’imponente sperone Punta Is Puligi che, ricoperto dalla profumata e fitta vegetazione del luogo, in passato veniva utilizzato come punto di carico per il carbone da parte dei cosiddetti furisteris, i carbonai. Tra l’altro, la stessa Punta Is Puligi separa questa celebre cala dalla meno rinomata, ma comunque meravigliosa, Cala dei Gabbiani

Nel 2016, Cala Mariolu è stata nominata la spiaggia più bella d’Italia, aggiudicandosi il TripAdvisor Travelers’ Choice Beaches Awards. E ancora oggi, dopo diversi anni, continua a lasciare a bocca aperta milioni di turisti e amanti del mare.

Cala Mariolu: come arrivarci

Fonte: sardegnaturismo.it

Quello che rende estremamente affascinante la spiaggia di Cala Mariolu, così come tutte le altre cale del Golfo d’Ogliastra, è il fatto che, essendo raggiungibile quasi solo dal mare, la spiaggia sembra preservare e mantenere intatto l’autentico e puro paesaggio naturale tipico della costa. 

Nel dettaglio, però, proprio come Cala Goloritzè, questo gioiello è raggiungibile in due modi differenti:

  • Via terra, attraverso un appassionante percorso di trekking lungo 11 chilometri, di circa 2/3 ore, particolarmente suggestivo e inconfondibile. Un vero e proprio viaggio all’interno della macchia mediterranea, immersi nel verde dell’Ogliastra.
  • Via mare, grazie ai servizi navetta offerti dalle diverse imbarcazioni private, in partenza dai porti turistici di Cala GononeArbatax e Santa Maria Navarrese.  

Da Arbatax a Cala Gonone, passando per molte altre spiagge dell’Ogliastra, scegli Flamar Vacanze e regalati un’estate tra le più belle meraviglie del Mediterraneo. Scopri i nostri servizi, dalle Mini Crociere al noleggio gommoni, e assicurati la soluzione che più fa al caso tuo. Sarà una vacanza da sogno!

Lascia un commento