Grotta dei Colombi: una delle grotte più alte d’Europa

Continuiamo la nostra scoperta verso le meraviglie della costa dell’Ogliastra. Abbiamo già parlato delle famose Grotte del Bue Marino, ma oggi dedichiamo la giusta importanza a una meraviglia meno conosciuta: la Grotta dei Colombi

È una vera e propria galleria naturale, sorta sul mare cristallino, situata a Capo Montesanto, fra il piccolo paesino di Baunei e la località balneare di Santa Maria Navarrese

Ma da dove deriva questo curioso nome? Come si può raggiungere la grotta?

È il momento di lasciare spazio alle curiosità.

Descrizione

Grotte nel territorio di Cala Gonone

Come si può intuire, il nome della grotta deriva dall’insediamento di colombi all’interno della stessa. Non solo. Anche altre specie rare prediligono questo habitat: l’Aquila Reale, il Falco Pellegrino e il Gabbiano Corso. 

La conformazione della Grotta dei Colombi è data dalle incessanti mareggiate che, nel corso dei secoli, hanno rimodellato le falesie. Questo fenomeno naturale ha fatto sì che la grotta – se ammirata da lontano – prendesse le sembianze di un colombo con le ali aperte. 

E se la cavità è resa unica dall’insieme di queste particolarità, ve n’è una ancor più importante. Nel tratto di costa a nord di Fòrrola, la falesia diventa improvvisamente una parete calcarea a picco sul mare, alta 350 metri. Per questo motivo è ritenuta fra le grotte più alte d’Europa e meta ambita dai free climbers.

Al culmine della grotta si trovano le coste di Arbatax Orosei, collegate dai Monti Insanes

Nelle immediate vicinanze troviamo Cala Magroni, una spiaggetta che affiora sul Golfo di Orosei, e i due fiordi di Portu Pedrosu Portu Cuau, baie di ciottoli e rocce contraddistinte da acque turchesi e cristalline. 

Curiosità sulla Grotta dei Colombi

Lungo la costa di Orosei ci sono molte altre numerose grotte sommerse. Fedeli testimoni di epoche geologiche lontane, in cui il livello del mare era diverso da quello attuale. 

Tra queste troviamo la grotta “Utopia”, ribattezzata così neglianni ’60 dagli speleo sub. Con una lunghezza di svariatichilometri e ingresso a 12 metri sotto il livello del mare, è ubicata alcune miglia a nord della Grotta dei Colombi, dopo Capo Monte Santu.

Negli anni Novanta, un’equipe di professionisti, arrivati dalla Germania, decise di avviare un’esplorazione con a capo il chimico tedesco Markus Schafheutze.

Solo pochi anni dopo, nel 2002, durante una di queste esplorazioni gli speleo sub rinvennero la presenza di una sala ubicata ad 80 metri sotto il livello del male e con ingenti quantità di stalagmiti e stalattiti. Poiché queste ultime sono aggregazioni modellate solo al verificarsi di contatti con l’aria ne deriva che i saloni oggisommersi dalle acque marine, un tempo erano sopra il livello del mare. 

Grotta dei Colombi fotografata dal mare
Fonte: 40gradinord.com

Come arrivare

La Grotta dei Colombi è raggiungibile e visitabile unicamente via mare attraverso il noleggio di un gommone oppure un’escursione con skipper professionista con partenza da Arbatax.

Nel caso in cui il mare fosse calmo è anche permesso arrampicarsi sul costone per spingersi fino all’interno della spelonca, sviluppata al un’altezza di 7 metri sul livello del mare. Chiaramente è una pratica che può essere svolta solo da persone esperte. 

Da Arbatax a Cala Gonone, passando per molte altre spiagge dell’Ogliastra, scegli Flamar Vacanze e regalati un’estate tra le più belle meraviglie del Mediterraneo. Scopri i nostri servizi, dalle escursioni al noleggio gommoni, e assicurati la soluzione che più fa al caso tuo. Sarà una vacanza da sogno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.